Ringraziamenti

italiano

Ho iniziato e riempito questo blog per sperimentare un nuovo metodo di comunicazione (il blog, appunto) che riprende in realtà il più antico sistema di annotazione delle fasi di una ricerca da parte degli studiosi, il diario o journal, poi divenuto rivista scientifica.

Onestamente non mi aspettavo molti commenti e osservazioni alla ricerca in corso: il tema è troppo specifico e settoriale perché si potesse costituire una comunità di persone interessate. Tuttavia mi aspettavo  almeno qualche manifestazione di interesse, che invece – almeno per ora – non è arrivata. Su questo fatto devo ragionare un po’, soprattutto – credo – sul fatto che il blog “sembra” adatto a pubblicare in maniera progressiva gli avanzamenti di uno studio, ma di fatto non agevola la lettura progressiva dello stesso a meno che una persona non lo segua con costanza fin dall’inizio. Un visitatore casuale infatti si trova catapultato in un post che non ha il corretto legame consequenziale con il post seguente (che temporalmente lo precede), ma con quello che viene prima. Questo  urta con il nostro modo di leggere, lineare e consequenziale, soprattutto una ricerca scientifica che procede necessariamente in maniera consequenziale per ipotesi, dimostrazioni, tesi.

Tuttavia una partecipazione vi è stata: gradita e preziosissima. Quella del gruppo guidato da Marion Lamé per correggere l’ortografia, la grammatica e il lessico dei miei post in francese. Sono onestamente stupita di tanta generosità, di tanto impegno, che mi consentirà, mano a mano, di correggere non solo quello che ho pubblicato in rete ma anche quello che diventerà un articolo scientifico con tutti i crismi. Marion mi ha detto che collaborare alla correzione di un testo scientifico è stato un lavoro interessante: non ne dubito. Per me è stato utile capire i miei errori ed è stato confortante comprendere quanto effettivamente la rete sia potente per condividere, aiutare, crescere.

Di conseguenza ringrazio con tutto il cuore, oltre all’amica carissima Marion Lamé:
Claire Desplat
Guillaume Rouvière
Hélène De Pooter
Marjorie Burghart
Nicolas Duny
Pascal Lemaire
Pierre Mbid Diouf
Rafik Zidour
Sylvain Gharbi

Grazie davvero. Se mai avrete vogli di pasta al pesto, muscoli ripieni e pizza fatta in casa, siete tutti caldamente invitati a farmi visita!!


Enrica Salvatori

Vedere Crediti Voir Crédits

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *