L’indizione

italianoL’indizione consisteva in un ciclo di 15 anni, numerati progressivamente da 1 a 15, inizialmente collegato al sistema fiscale dell’Impero romano. In seguito, dal IV secolo, divenne un sistema di notazione cronologica molto diffuso nei documenti pubblici e privati, reso poi obbligatorio da Giustiniano. La numerazione del ciclo poteva partire in momenti diversi dell’anno a seconda dei luoghi e degli usi: 1° o 24 settembre, 25 dicembre, 1° gennaio. In particolare:

  • l’indizione greca o costantinopolitana iniziava il 1° settembre in anticipo sull’anno
  • l’indizione senese iniziava l’8 settembre in anticipo
  • l’indizione bedana, costantiniana o cesarea iniziava il 24 settembre in anticipo (ed è quella più usata nelle aree oggetto della presente ricerca)
  • l’indizione romana o pontificia iniziava il 25 dicembre in anticipo o il 1° gennaio
  • l’indizione genovese iniziava il 24 settembre, ma con una unità in meno rispetto all’indizione romana; nonostante la sua diffusione limitata a Genova e agli spazi interessati dal dominio genovese è da prendere in considerazione ai fini della presente ricerca.

Bibliografia: Cappelli e Calleri


Enrica Salvatori

Vedere Crediti Voir Crédits

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *